Massironi Investimenti Cfa
CONTATTI
SEMINARI
PUBBLICAZIONI
CREDENZIALI
INVESTIRE CON NOI
Investimenti.

Consulenza finanziaria indipendente per imprenditori e manager. Dal 2001.


Finalmente per i miei risparmi personali ho trovato un consulente finanziario che mi consiglia investimenti comprensibili, e non strumenti finanziari incomprensibili. Così ho iniziato ad investire in azioni e obbligazioni di aziende quotate secondo la stessa logica che uso quando prendo decisioni nella mia azienda.”


Metto i risparmi che accumulo con la mia azienda in un portafoglio di altre 10-20 aziende quotate in borsa. In questo modo evito di avere tutte le uova in un solo paniere.”


Continuo a lavorare con la mia banca abituale. Solo seguo i consigli di investimento e disinvestimento dello Studio Massironi. Non li pago per ‘vendermi dei prodotti finanziari’, li pago per la consulenza e per la performance. Il che evita un sacco di conflitti di interesse.”


Ogni consulente finanziario ha una qualche specialità. Alcuni molto semplicemente sanno mettere insieme pacchetti di ETF e ribilanciarli periodicamente, altri padroneggiano strategie di investimento più sofisticate. Lo Studio Massironi è specializzato nella valutazione delle singole aziende: del loro vantaggio competitivo e del prezzo a cui sembra sensato comprare le loro azioni se si vuole ragionare e investire da imprenditori.”


È una consulenza finanziaria pensata per imprenditori e manager, ma anche per chi vuole investire ragionando da imprenditore e ha almeno 150 mila euro da investire.”


Mi piace il loro approccio, la ricerca qualitativa che fanno sui prodotti delle aziende, il fatto che Massironi sia co-direttore di una rivista britannica di ricerca qualitativa sui mercati finanziari, che sia uno dei consulenti finanziari indipendenti storici italiani, che insegni all’università processi di decisione, l’Italian technology Hall of Fame che porta avanti con alcuni nomi storici della tecnologia italiana, la lettera che gli ha scritto Warren Buffett…”



Investire ragionando da imprenditore


1.  Ti aiutiamo ad utilizzare i risparmi che accumuli con il tuo lavoro investendoli in altre aziende. Essenzialmente aziende quotate in borsa che hanno prodotti fortemente rilevanti per i loro clienti. Raccomandandoti l'acquisto solo quando il prezzo ci sembra sensato per ottenere un buon ritorno per il tuo denaro.

2.  Niente strumenti finanziari incomprensibili o “scatole che contengono altre scatole”. Finalmente usi le stesse logiche che usi in azienda anche per gestire i tuoi risparmi.

3.  Ciò che ci contraddistingue è una forte competenza sulla valutazione della posizione competitiva dei prodotti delle aziende, coltivata con il continuo confronto con imprenditori e manager di successo.

A partire da 150 mila euro

4.  Se hai un portafoglio azionario o obbligazionario, o la liquidità per costituirlo, a partire da €150.000 ti forniamo consulenza e assistenza per la creazione e gestione del portafoglio: cosa acquistare e quando, cosa vendere e quando.

5.  Da sempre siamo indipendenti da banche e reti di promotori: facciamo Consulenza finanziaria indipendente dal 2001. Ovviamente siamo iscritti all’Albo dei Consulenti Finanziari Autonomi (CFA): i CFA sono i soli soggetti autorizzati per legge a fare Consulenza finanziaria indipendente. Da non confondere con i Consulenti Finanziari Abilitati all’Offerta fuori sede (ex Promotori Finanziari).

Continui a lavorare con la tua banca

6.  Non ci affidi materialmente il tuo denaro: continui a lavorare con la tua banca ma lo fai sulla base dei nostri consigli indipendenti e senza conflitti di interessi.

7.  Non utilizziamo fondi o ETF: non rivendiamo prodotti di altri.

8.  Selezioniamo e ti raccomandiamo azioni e obbligazioni tra quelle quotate sulle borse di Europa e Stati Uniti.

9.  Paghi una commissione fissa ad inizio anno (che copre le nostre spese) e una percentuale sulla crescita di valore del portafoglio a fine anno (che ci remunera solo se siamo stati bravi).

10.  Lavoriamo per clienti privati, tesorerie aziendali e clienti istituzionali.

Membro Nafop, Associazione dei consulenti finanziari indipendenti

Membro Nafop, Associazione dei consulenti finanziari indipendenti


Iscritto alla sezione Consulenti Finanziari Autonomi dell'Albo Unico dei Consulenti Finanziari con Delibera OCF n. 962 dell'1/12/18

Dal 2001 tra i pionieri della consulenza finanziaria indipendente in Italia. Iscritto alla sezione Consulenti Finanziari Autonomi dell'Albo Unico dei Consulenti Finanziari sin dalla sua istituzione (Delibera OCF n. 962 dell'1/12/18)

Perché azioni ed obbligazioni?

11.  Perché non rivendiamo o distribuiamo fondi o ETF.

12.  Perché in più di 20 anni abbiamo maturato le competenze per scegliere.

13.  Perché per noi non ha senso comperare un fondo o un ETF con dentro 50 titoli se quelli con le migliori possibilità di crescita che ti interessano sono 10 o 20.

14.  Perché ragioniamo come un imprenditore che sceglie con chi mettersi in società (azioni) e a chi prestare denaro (obbligazioni).

15.  Perché è la strategia seguita da investitori di successo come Benjamin Graham, Philip Fisher, Warren Buffett, Pat Dorsey, Joel Greenblatt e altri.

I nostri portafogli Azionari

16.  Cerchiamo aziende dotate di un vantaggio competitivo (in gergo un Moat) con prodotti fortemente rilevanti per i loro clienti.

17.  Prendiamo in considerazione tutte le capitalizzazioni di aziende quotate in Europa e Stati Uniti.

18.  Portafoglio concentrato: 10-20 posizioni. Limitiamo il numero di operazioni durante l’anno solo a quelle che riteniamo strettamente sensate.

19.  Acquisto e vendita basate su qualità (vantaggio competitivo, potenziale di crescita dei prodotti, possibilità di reinvestimento dei profitti) e livello di prezzo delle azioni dell’azienda.

20.  Siamo focalizzati su una singola strategia di investimento: quella che riteniamo più sensata.

I nostri portafogli Obbligazionari

21.  Non ci interessa cercare extraprofitti sulle obbligazioni: investiamo solo in obbligazioni investment grade.

22.  Il luogo in cui mettere il denaro che non si destina all’azionario: la riserva per “i giorni di pioggia”.

23.  Effettuaiamo una valutazione interna e non basata solo sui giudizi delle società di rating.

Carlo Massironi, 47, Portfolio manager

Carlo Massironi, Portfolio manager

Studio Massironi, Garda

La nostra sede, a Garda (VR), sul Lago di Garda

Lettera di Warren Buffett a Carlo Massironi

Lettera di Warren Buffett
a Carlo Massironi


Il titolare del nostro studio di consulenza

24.  Prof. Carlo Massironi: Consulente finanziario indipendente dal 2001; Co-Editor della rivista Qualitative Research in Financial Markets; Professore a contratto di Psicologia dei processi decisionali all’Università degli Studi di Milano-Bicocca; fondatore nel 2022 insieme all'Ing. Giorgio Garuzzo (ex CEO di Iveco e ex Direttore Generale del Gruppo Fiat) della Italian technology Hall of Fame.

25.  Lettera di ringraziamenti dell'investitore americano Warren Buffett a Carlo Massironi (pdf).

I principi che usiamo per scegliere i titoli azionari

26.  Solo poche aziende hanno un vantaggio competitivo. Molte non lo hanno.

27.  Il valore di una azienda può essere superiore o inferiore al prezzo di borsa delle sue azioni. Stimare il valore di una azienda è essenziale per investire realmente e non speculare-credendo-di-investire.

28.  Acquistare e vendere azioni ragionando da imprenditori secondo noi offre maggiori possibilità di successo rispetto a “comprare biglietti della lotteria”.

29.  Il valore intrinseco di una azienda è determinato da:

Vantaggio competitivo (Economic Moat)

30.  In assenza di un vantaggio competitivo strutturale i margini di profitto dell’azienda saranno erosi dalla concorrenza. Il vantaggio competitivo deve essere strutturale. Alcuni esempi:

Un vantaggio competitivo strutturale protegge l’azienda dai competitor, le consente margini di profitto migliori e un ritorno sul capitale superiore al suo costo del capitale.

Il prezzo a cui acquisti un’azione è importante

31.  Molti investitori pensano che se acquisti le azioni di una azienda con forti potenzialità di crescita il prezzo che paghi non sia importante. Noi crediamo che il prezzo sia una funzione degli utili dell’azienda e del multiplo che il mercato è disposto a pagare per quegli utili (p = u * m). Perché tra quando acquisti e quando vendi il prezzo possa crescere o devono crescere gli utili (u → U), o il multiplo (m → M) o entrambi (p = u * m → P = U * M). Se acquisti accettando di pagare un multiplo elevato (p = u * M) stai legando il tuo investimento alla sola speranza che gli utili crescano molto (P = U * M) per avere un incremento del prezzo delle azioni. Mentre se quando acquisti lo fai solo a multipli bassi, l’incremento del prezzo delle azioni in cui speri può arrivare sia dalla crescita degli utili che dal semplice ritorno a valori normali del multiplo a cui il mercato valuta quegli utili: (p = u * m → P = U * M).

Siamo esperti in valutazione qualitativa d'azienda

32.  La ricerca qualitativa è difficile da fare. Non puoi usare le banche dati quantitative per valutare il vantaggio competitivo di una azienda o i costi di switch per il cliente riguardo ai prodotti dell’azienda. Usare dei semplici filtri quantitativi per investire non ti consente ad esempio di cogliere i cambi di strategia aziendale di un nuovo management. Ragionare in maniera qualitativa sui business delle aziende signfica ragionare nello stesso modo in cui prendono le loro decisioni strategiche gli imprenditori e i manager di successo.

33.  Per la sua esperienza in materia di ricerca qualitativa e valutazione qualitativa d'azienda il titolare del nostro studio è stato invitato a diventare Co-Editor (co-direttore) della rivista britannica Qualitative Research in Financial Markets.

34.  Individuare e valutare un vantaggio competitivo richiede una profonda conoscenza qualitativa del business e dei prodotti dell’azienda. Qualcosa di molto difficile per chi come molti asset manager ha portafogli di 50 o più titoli.

35.  La presenza di un vantaggio competitivo riduce il rischio derivante dalla concentrazione del portafoglio su pochi titoli.

36.  Ragionare in termini di vantaggio competitivo ti costringe a una visione di lungo termine, il che costituisce un vantaggio comportamentale in un mercato ossessionato dai dati trimestrali e dalle oscillazioni giornaliere dei titoli.

Il nostro vantaggio può diventare il tuo vantaggio

37.  I principi di base che consentono di individuare e comprendere un vantaggio competitivo non cambiano nel tempo. Per questo le logiche con cui si valuta una azienda—per confrontare il valore con il prezzo di borsa—non cambiano nel tempo.

38.  Selezioniamo titoli utilizzando un modello mentale e decisionale messo alla prova in più di 25 anni.

39.  Per te operare sulla base dei nostri consigli—facendo fare le operazioni alla tua banca di fiducia—è semplice e trasparente. Prova:

CLIENTI

Lettere di credenziali di alcuni nostri clienti


Lettera di credenziali di Sandrino B. (2017)

Lettera di credenziali di Elio N. (2014)

Lettera di credenziali di Ezio R. (2010)

Lettera di credenziali di Franco M. (2006)

Dal 2001
24 Anni di esperienza
7.800+
Aziende considerate
10-20
Titoli in portafoglio
5-10
Operazioni all'anno
PUBBLICAZIONI

Alcuni dei nostri articoli utili per capire come investiamo


Intelligenza artificiale e investimenti

Attenti ai consigli di Mr. Market

Orientarsi tra i guru

Su e giù a piazza Affari

Anche le star piangono ma la bontà all lung apaga

Gestori un po' troppo speculatori

Troppo marketing! I fondi non sono lavatrici

Guadagnare con l'inflazione

SEMINARI

Seminari su come si realizza un prodotto dotato di vantaggio competitivo e come investiamo valutando il vantaggio competitivo dei prodotti delle aziende


      Iscriviti ad uno dei nostri seminari gratuiti online o in presenza: avrai l'occasione di confrontarti con noi su come puoi fare innovazione di prodotto nella tua azienda e su come noi utilizziamo quello stesso sapere per scegliere le aziende su cui investiamo.

      Per conoscere le prossime date dei seminari scrivici a: seminari [at] massironi [dot] com.


Outstanding Paper Emerald Award 2012

Nel 2012 premiati per il nostro lavoro sull' Investment Decision Making Analysis in prospettiva Costruttivista Radicale


Associate Editor di Qualitative Research in Financial Markets


Philip Fisher's sense of numbers
(Carlo Massironi)

Kenneth Fisher's heuristics
(Carlo Massironi con Giusy Chesini, Università di Verona)

Investment Decision Making from a Constructivist Perspective
(Carlo Massironi con Marco Guicciardi, Università di Cagliari)

Apply Radical Constructivism to Machine Learning
(Carlo Massironi con Markus Nowak e Claudio Castellini, German Aerospace Center-DLR)

Il compito di chi fa finanza

di Carlo Massironi

      Credo che il ruolo di chi fa finanza, ciò che lo legittima anche socialmente, sia raccogliere e indirizzare i capitali che permettono agli imprenditori e ai dirigenti d'azienda di inventare il futuro. Per questo ritengo importante come operatore finanziario studiare e diffondere la cultura del fare impresa, il sapere su come nel mondo reale i migliori imprenditori e manager gestiscono e si assumono il rischio d'impresa, e il sapere su come si realizza un prodotto industriale di successo.

      Per questo insieme all'Ing. Giorgio Garuzzo, ex CEO di Iveco ed ex Direttore Generale del Gruppo Fiat, nel 2022 ho fondato l'Italian technology Hall of Fame, la hall of fame dell'ingegneria e del lavoro italiano, che ha lo scopo di ricordare a tutti le eccellenze industriali italiane dal dopoguerra ad oggi e di studiare e promuovere la cultura del saper fare prodotti industriali di successo e venderli nel mondo.

      Alle attività della Italian technology Hall of Fame collaborano tra gli altri personaggi del calibro dell'Ing. Giancarlo Michellone, che come neoassunto ha guidato l’invenzione e lo sviluppo dell’Antiskd Fiat, oggi conosciuto come il sistema ABS, ed è stato Amministratore Delegato di Rockwell CVC, poi Amministratore Delegato e Presidente del Centro Ricerche Fiat e in fine Presidente di Area Science Park Trieste, e Pietro Camardella, designer che in Pininfarina ha realizzato il design di cinque Ferrari, tra cui la Ferrari F40, ed è stato poi responsabile del design esterni Lancia e quindi Responsabile dell’Advanced Design del Centro Ricerche Fiat.

      Se siete interessati potete visitare il sito web della Italian technology Hall of Fame all'indirizzo ingegnoitaliano.org. Mentre trovate il Canale YouTube Italian technology della Hall of Fame con interviste ad alcuni dei protagonisti dell’innovazione ingegneristica italiana all'indirizzo youtube.com/@italiantechnology.



CONTATTI

Prenota una Call

Compila il form per prenotare una telefonata o una videochiamata conoscitiva e ricevere senza impegno la nostra brochure, oppure chiamaci in orario d'ufficio


Brochure

Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati personali (ai sensi dell'art. 13 del Reg. UE 2016/679 "GDPR") e i cookie e presto il consenso al trattamento dei miei dati per farmi conoscere le vostre offerte.



Phone: +39 045.725.6077
Email: info [at] massironi [dot] com
Fax: +39 045.725.6765
Via Monte Baldo 5, 37016, Garda, VR, Italy